Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Primo Piano - Diogene Annunci Economici Forlì

Equilibrio in casa: Armonia nella vita

Attraverso un intervento di Re-looking è possibile rinnovare la propria abitazione dandole un nuovo look, utilizzando ciò che è già presente, evitando una ristrutturazione vera e propria (con tutti i costi che comporta).

A volte basta davvero poco: una lampada nuova per illuminare un angolo poco valorizzato, un nuovo colore alle pareti, il riassetto di un salotto disordinato, il cambio delle ante di una cucina ormai datata, il rinnovo dei sanitari… sono solo alcuni dei semplici interventi che, con una minima spesa, riescono a ridare vita e luce a stanze buie, ambienti poco accoglienti e trascurati.
Rivedere la propria casa, una stanza alla volta, permette di adattarla al tempo che passa e alle esigenze cambiate. Migliorare la disposizione degli arredi permette di fruire meglio dello spazio che viviamo tutti i giorni e di vederlo così con occhi rinnovati, rendendosi conto di quali siano gli aspetti da migliorare e gli elementi superflui da eliminare, personalizzando l’ambiente con originalità e stile.

Vi è mai capitato di entrare in una stanza arredata prevalentemente con mobili di vetro, di legno o di metallo? Si prova una sensazione di disagio dovuta alla mancanza di equilibrio. E’ normale, perché la natura umana ricerca sempre attorno a sé l’equilibrio per sentirsi serena, in pace e avvertire una piacevole percezione di benessere. Infatti gli eccessi, sono difficili da gestire, creano confusione e caos, interiore soprattutto, che poi si manifesta anche all’esterno.

La stessa regola vale per arredare le nostre stanze, un corretto bilanciamento dei diversi materiali proposti per la progettazione degli interni, è un passo importante per sentirsi bene tra le mura di casa.

Le finiture edilizie e l’arredamento di una casa vengono prodotte con tutti i tipi di materiale a disposizione: legno (di varie essenze e di varie leggerezze), fibre naturali (giunco, bambù, rattan, midollino, sisal ecc..), tessuto (nelle diverse varianti di texture), plastica e materiali sintetici, pietra, mattoni, ceramica, metallo e vetro.

Ogni materiale presenta delle caratteristiche specifiche (materiali più duri, più morbidi, più porosi, più riflettenti, più opachi ecc…) che si accostano meglio con altri, ed entrando in una stanza si percepisce immediatamente se si sta bene oppure no!

Per esempio una stanza con una pavimentazione chiara e riflettente, come il marmo, arredata con mobili in vetro e/o metallo dovrà essere armonizzata, cioè riportata in equilibrio, introducendo altri elementi morbidi, per esempio tappeti o divani imbottiti, luci d’atmosfera per rendere più accogliente l’ambiente.

L’ultima regola, ma non meno importante, per armonizzare gli interni della propria casa, ristabilendo l’equilibrio, è relativa alla corretta disposizione dei volumi nello spazio circostante.

Questo significa che quando entriamo in una stanza, piccola o grande che sia, occorre che lo sguardo possa spaziare in maniera armoniosa sia davanti a noi che sopra di noi, che attorno a noi.

Angoli, nicchie, corridoi, soppalchi, soffitti ecc… devono essere tutti studiati per accogliere elementi architettonici o decorativi che sappiano creare un gioco proporzionato di “punti” pieni  e “punti” vuoti. Pensate ad una stanza dagli alti soffitti, arredata con mobili bassi o sospesi, risulterà fredda, smunta, piatta e il soffitto alto e distante ci farà sentire piccoli e la tentazione sarà quella di cercare un angolino caldo in cui rannicchiarsi. Per ristabilire l’armonia basterà riempire il vuoto lasciato tra mobili e soffitto con elementi di arredo, anche scenografici (una sorgente luminosa adeguata per esempio), sui quali lo sguardo possa posarsi piacevolmente. Al contrario stanze con soffitti bassi e troppo piene andranno “svuotate” per far “respirare” la stanza, e lasciare spazi vuoti, riempiti anche solo dalla luce, potrà essere un metodo per far sembrare la stanza più grande e ariosa.

L’uso dei colori e della luce gioca, assieme alla scelta dell’arredo, un grande ruolo, visto che ormai è noto la loro influenza sulla percezione sia degli stati d’animo che della stessa prospettiva dello spazio (la stessa stanza dipinta con colori differenti può sembrare più grande o piccola, più luminosa o scura ecc…).

        

Studio Archibenessere

366 -7286262


Redazione Diogene

lunedì 24 marzo 2014