Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

Primo Piano - Diogene Annunci Economici Forlì

Approfittiamo del bonus fiscale!

Vorresti spazi più funzionali nel tuo appartamento?

Approfittiamo del bonus fiscale!

Vorresti spazi più funzionali nel tuo appartamento?
Hai spese alte in bolletta?
Approfitta del bonus 50% e 55% fino al 30 giugno 2013!
È possibile godere delle detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione edilizia e per interventi volti al contenimento energetico degli edifici esistenti.

Come disciplinato dal nuovo Decreto Legge 83/2012 (cd. Decreto Sviluppo), continua fino al 30 giugno 2013 il bonus che consente di detrarre il 50% delle spese sostenute a partire dal 26 giugno 2012, negli interventi di ristrutturazione edilizia, con un limite massimo di 96.000 euro per unità immobiliare sul quale calcolare la detrazione variabili.

Allo stesso modo, fino al 30 giugno 2013 è possibile fruire dell’agevolazione fiscale destinata ad interventi di riqualificazione energetica che incrementino l’efficienza di edifici residenziali esistenti, in misura pari al 55% (vecchio 36 %) delle spese sostenute, con limiti d’importo in funzione del tipo di intervento (da 30.000 a 100.000 euro). Condizione fondamentale per accedere all’agevolazione è raggiungere le prestazioni energetiche indicate.

In dettaglio, la prima categoria di agevolazioni (ristrutturazione edilizia, detrazioni al 50%) riguarda seguenti interventi eseguiti sull’immobile:

  • sulle parti comuni di edificio residenziale: interventi di manutenzione ordinaria (es. riparazione, adeguamento, sostituzione di finiture di edifici o mantenimento di impianti tecnologici esistenti);
  • sulle parti comuni e sulle singole unità immobiliari residenziali: straordinaria (es. modifica di elementi strutturali, integrazione servizi tecnologici), restauro (es. per consolidare, rinnovare o ripristinare elementi costitutivi degli edifici), ristrutturazione edilizia;
  • realizzazione di posti auto pertinenziali o autorimesse;
  • lavori edili volti all’eliminazione di barriere architettoniche (es. installazione di ascensori, montacarichi e di dispositivi che favoriscano la mobilità per i portatori di handicap)
  • interventi volti a garantire la sicurezza antintrusione dell’unità immobiliare
  • interventi di contenimento dell’inquinamento acustico;
  • l’installazione di dispositivi e impianti tecnologici che impiegano fonti di energia rinnovabile;
  • interventi volti al miglioramento della vulnerabilità sismica;
  • lavori di bonifica dall’amianto.

La seconda categoria di agevolazioni (riqualificazione energetica, detrazioni al 55%) riguarda in particolare le spese sostenute per: la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; il miglioramento termico dell’edificio; l’installazione di pannelli solari; la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

 

MODALITÀ DI FRUIZIONE DEL “BONUS RISTRUTTURAZIONI”:

La possibilità di fruire di tale bonus riguarda i proprietari, ma anche gli altri soggetti, contribuenti, residenti e non residenti, e titolari di diritti reali sugli immobili, nel caso in cui si facciano carico delle spese detraibili (per esempio, anche i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini e chi detiene l’immobile in comodato). La detrazione andrà suddivisa nelle annualità successive, in numero differenti (tre, cinque, dieci) a seconda dell’intervento effettuato.

Terminati i lavori, negli anni successivi il contribuente detrarrà la quota di spesa relativa, nei limiti dell’imposta dovuta per l’anno in questione.

È importante verificare a priori la disponibilità a detrarre dell’intestatario, consultando il commercialista o chi segue la contabilità, al fine di assicurarsi dell’effettiva capacità fiscale a detrarre la somma corrispondente. È bene infine ricordare che gli interventi assoggettabili ad entrambe le detrazioni possono fruire soltanto di una tipologia di agevolazione: i bonus non sono cumulabili.

È bene quindi contattare il tecnico abilitato di riferimento per valutare l’intervento più adatto, la tipologia di detrazione da richiedere e per l’elaborazione dei documenti necessari; a tal riguardo sono detraibili nella stessa misura, anche le spese di progettazione e in generale quelle di prestazioni professionali connesse all’esecuzione delle opere edilizie.

 

Questa la mia casa

Per ulteriori informazioni
e - mail: info@questalamiacasa.com
tel: 0543-35366


Redazione Diogene

martedì 19 marzo 2013