Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

mentelocale - Diogene Annunci Economici Forlì


21 settembre 2018

Il Passo del Muraglione, una lapide da restaurare.

Un muro che non divide ma protegge

La Strada Statale 67, detta “Tosco Romagnola”, che separa la valle di San Godenzo e il Mugello dalla vallata del fiume Montone, da Forlì conduce a Firenze. Troppo spesso questa importante via di comunicazione è diventata suo malgrado protagonista dei titoli della cronaca locale, a causa dei numerosi incidenti motociclistici e non solo, spesso mortali, che vi avvengono. E ciò accade in particolare nei giorni festivi e nel weekend, quando i centauri hanno l’abitudine di percorrerla a velocità sostenuta, cimentandosi nel “piegare”in curva il più possibile, a imitazione dei piloti del Moto GP, fino ad arrivare al traguardo, in cima al Passo del Muraglione, per pranzare o per prendere un caffè.

 

Marco Viroli
 
Leggi …
 

14 settembre 2018

Nel 1937 a tre giorni da Natale un rovinoso crollo causò 21 vittime a Cusercoli

Il Castello di Cusercoli sorge nel territorio del Comune di Civitella di Romagna, sulla Strada provinciale che conduce da Forlì alla Toscana. L’antica fortezza si erge su un imponente sperone di roccia calcarea che costituisce uno sbarramento lungo la vallata, obbligando il fiume a deviare dal corso principale per formare una stretta ansa. Fin dai tempi antichi, a causa di questa particolare conformazione, si diffuse la leggenda che fosse stato addirittura il semidio Ercole a provocare il cambiamento di direzione del fiume e a originare la “chiusa” scagliando un enorme masso roccioso alle pendici del monte Bruchelle.

Marco Viroli
 
Leggi …
 

7 settembre 2018

Il tentato sequestro di un Premio Nobel a Sala di Cesenatico

Dario Fo e Franca Rame

Fino al recente passato, come hanno in tanti hanno scritto e tra questi citiamo Aristarco e il suo libro “Che vigliacaz de rumagnôl spudé” (Il Ponte Vecchio, 2009), i nostri conterranei non erano visti di buon occhio, ma piuttosto come persone dedite al brigantaggio e al malaffare, insomma, gente in genere di cui non fidarsi.
Lo stesso Dante Alighieri, che in Romagna trovò rifugio e salvezza dopo aver ricevuto non una bensì due condanne a morte dai suoi concittadini fiorentini, nella Divina Commedia non dimostrò un gran riconoscenza verso i nostri antenati e suoi benefattori. Nessun romagnolo, a parte forse un santo, trova difatti posto in Paradiso: tutti i nostri conterranei sono condannati all’Inferno, qualcun altro, pochi per la verità, si trova in Purgatorio. E dire che come personaggi citati nel divin poema i romagnoli sono secondi solo ai toscani!

 

Marco Viroli
 
Leggi …
 

30 agosto 2018

David Bowie, l’Uomo che cadde sulla terra.

Passò un’estate in Romagna?

Negli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso, Forlì e la Romagna vennero travolte dal fenomeno culturale che interessò gran parte del mondo occidentale. Il movimento Rock affondò, infatti, le proprie radici anche nella terra del liscio e prosperò per un ventennio, grazie alla velocissima crescita del trend del turismo che ogni anno, nel periodo estivo, riversava decine di migliaia di turisti, provenienti da ogni parte d’Europa, su quel lembo di costa adriatica, di circa 90 km, che va da Casal Borsetti a Cattolica.

Marco Viroli
 
Leggi …
 


13 luglio 2018

Dante

 

9 luglio 2018

Diamantina Ramponi

 


22 giugno 2018

La festa artusiana