Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

mentelocale - Diogene Annunci Economici Forlì

Gente e luoghi di Romagna – Primavera 2014

Gente e luoghi di Romagna – Primavera 2014

Tra i tanti eventi che caratterizzano l’arrivo della bella stagione segnaliamo gli incontri del ciclo “Gente e luoghi di Romagna” che si terranno presso la Sala Assemblee della Circoscrizione n. 1 in piazzale Foro Boario 7 a Forlì. 

“Gente e luoghi di Romagna” è un format ideato, coordinato e condotto da Marco Viroli e Gabriele Zelli in collaborazione col Comitato Culturale Pieve Acquedotto e l’Associazione Culturale “E’ Sdaz”.

Il ciclo si tiene due volte all’anno, in tarda primavera e a metà autunno, e tratta di argomenti di interesse strettamente inerente al territorio forlivese e romagnolo, coinvolgendo scrittori e personaggi locali.

 

Martedì 29 aprile 2014, ore 21.00

Presentazione del volume:

Popolazioni, prigionieri alleati in fuga, movimento partigiano in Romagna

Insieme agli autori Oscar Bandini e Ennio Bonali interverranno Marco Viroli e Gabriele Zelli.

Durante il corso degli interventi verranno proiettate immagini d'epoca.

 

Il libro è un saggio composto da tre testi sul salvataggio dei generali inglesi durante il Secondo conflitto mondiale, così suddiviso:

1) Lo scenario politico-militare in evoluzione; gli alleati, le popolazioni e la "Trafila" democratica; la nascente resistenza armata scritto da Ennio Bonali.

2) L'alto Bidente, un grande corridoio umanitario scritto da Oscar Bandini.

3) Cervia-Milano Marittima (1943) nella "Città giardino" della riviera romagnola una tappa importante del "corridoio umanitario" per il salvataggio dei militari alleati scritto da Renato Lombardi.

 

Martedì 6 maggio 2014, ore 21.00

Presentazione del libro:

I vicini scomodi. Storia di un ebreo di provincia, di sua moglie e dei suoi tre figli negli anni del fascismo 

di Roberto Matatia (Giuntina, 2014)

Dialogherà con l'autore Marco Viroli.

Gabriele Zelli ricorderà gli eccidi degli ebrei avvenuti nel settembre 1943 in via Seganti (Ronco).

Intermezzi musicali del fisarmonicista Giuseppe Tedaldi.

 

Nell’autunno del 1938, per Nissin Matatia e la sua famiglia la sfortuna fu doppia. Essere ebrei, la prima. Essere vicini di casa a Riccione di Mussolini, la seconda. Eppure, fu proprio in nome di questa vicinanza che Nissan Matatia, arrivato a Forlì da Corfù negli anni ‘20 del secolo scorso per cercare fortuna pensò che la tempesta non lo avrebbe travolto. Cosa sarebbe potuto succedere, si chiedeva, a uno come lui? Un fascista della prima ora, con villa per le vacanze a Riccione, proprio a ridosso di quella del Duce, con i tre figli nati a Forlì che in spiaggia giocavano con i piccoli Mussolini? E poi, era o no il pellicciaio, con un avviato negozio in piazza Saffi, di fiducia dei gerarchi che nel tempio fascista del turismo facevano a gara nel fare regali a mogli e amanti? Ma l’aria stava cambiando e rapidamente.

Una storia che parla della Forlì prima del Secondo conflitto mondiale, delle persecuzioni agli ebrei  che Roberto Matatia, racconta utilizzando alcune lettere della figlia di Nissan, Carmela, giunte fino a noi in modo fortunoso; una preziosa testimonianza di quegli anni. Carmela racconta i suoi sogni, i suoi progetti e nel contempo il suo tormento per la famiglia, fino all'ultima lettera scritta a un giovane per il quale nutriva sentimenti d'amore pochi giorni prima di essere portata via per quello che sarà il suo ultimo viaggio.

 

Martedì 13 maggio - 2014, ore 21.00

Presentazione del libro:

Tenebrosa Romagna di Eraldo Baldini (Il Ponte Vecchio, 2014)

Dialogherà con l'autore Marco Viroli.

Graziella Valentini e Marino Monti racconteranno alcune credenze della cultura popolare giunte fino ai nostri giorni.

 

Eraldo Baldini ci conduce in viaggio attraverso le atmosfere magiche di una Romagna oscura e misteriosa. Celebrato romanziere da quasi due decenni, Baldini non ha mai dismesso i panni dell’etnologo e dell’antropologo culturale, così che, non di rado nella sua carriera, ha introdotto in narrativa non solo le suggestioni della cultura popolare, delle superstizioni, delle leggende, ma anche una propria personale competenza, maturata in tanti anni di studio e ricerca.

In “Tenebrosa Romagna” Eraldo Baldini sviluppa una trattazione vasta e dettagliata, fitta di notizie, analisi e comparazioni, mettendo a frutto l’enorme lavoro di ricerca svolto negli ultimi trent’anni.

 

Martedì 20 maggio 2014, ore 21.00

Presentazione del libro:

Otello Buscherini a cura di Luciano Sansovini (Associazione "Otello Buscherini", 2014)

Interverranno: Luciano Sansovini, Luigi Rivola, Piero Ghetti, Marco Viroli, Gabriele Zelli.

Durante il corso della serata verranno proiettate le più  belle immagini di Otello Buscherini e di altri campioni del motociclismo contenute nella pubblicazione.

 

Nel contesto storico del motociclismo romagnolo, Forlì ha avuto un ruolo importante e si e' messa in gioco con organizzatori e piloti di caratura internazionale. Il libro su Otello Buscherini rientra nel programma dell'omonima Associazione, nata con l'intento di far rivivere personaggi e momenti della storia del motociclismo in Romagna, che attraverso una nutrita sequenza di fotografie documenta la vita sportiva del campione forlivese.

 

Associazione Culturale “E’ Sdaz” e Circolo Culturale di Pieveacquedotto presentano: 

Gente e luoghi di Romagna – Primavera 2014

Sala Assemblee Circoscrizione n. 1, piazzale Foro Boario, 7 – Forlì

 

Al termine degli incontri, a ingresso libero, si brinderà con vino e ciambella.

Per informazioni sul programma: 349 37 37 026


Marco Viroli

giovedì 24 aprile 2014