Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

InfoSicurezza - Diogene Annunci Economici Forlì

Infosicurezza

Cosa fare delle nostre informazioni.

Infosicurezza

Bentornati nel nostro piccolo spazio dedicato alla sicurezza.

Ci siamo lasciati una settimana fa parlando di sicurezza stradale. Abbiamo visto che esistono telecamere per auto d’aiuto in caso di sinistro stradale grazie ad un sistema GPS integrato. Possono infatti documentare in ogni momento posizione, direzione, velocità del veicolo e, grazie alla telecamera stessa, anche le dinamiche della circolazione stradale.

Se la ragione è dalla nostra parte, se abbiamo rispettato le regole della strada e siamo vittime di un terzo tutto bene. Attenzione però: questi dispositivi documentano con precisione anche ogni nostra irregolarità. Ad esempio se l’incidente è accaduto mentre superavamo il limite di velocità, anche se la controparte ha commesso una infrazione peggiore, la responsabilità del sinistro sarà facilmente divisa in concorso.

Questo ci permette di affrontare un nuovo aspetto del problema sicurezza: cosa fare delle nostre informazioni. Parlando della telecamera in auto la scelta è molto semplice: tutti i dati sono in nostro possesso ed è una libera scelta quella di tenerli privati o condividerli. Ma cosa succede con i nostri dati personali che viaggiano attraverso canali sui quali non abbiamo controllo?

Provate a cercare su google le parole: “pizzeria google”, sarà facile trovare filmati o scritti che riportano una gag comica. Per intendersi, finisce parlando di passaporto (così siamo certi di aver letto tutti la stessa cosa).

Il pezzo è decisamente ironico ed esagerato, tuttavia offre uno spunto interessante su cui discutere: sappiamo quali nostri dati, quali nostre informazioni private sono di libero accesso sulla rete?

Soprattutto: come facciamo a tenere sotto controllo gli attori che potrebbero violare la nostra privacy, la nostra riservatezza, la nostra tranquillità?

Ad esempio: avete mai ricevuto telefonate dagli operatori telefonici (pay-tv, di depuratori d’acqua, chi più ne ha più ne metta) alle ore dei pasti, costretti ad interrompevi per rispondere ad una telefonata indesiderata?

La prossima settimana vedremo alcune possibilità per vivere una vita più tranquilla, con meno offerte indesiderate ed controllo maggiore delle nostre informazioni private.

 

Auguro a tutti una settimana sine cura


Michele Donati

giovedì 12 aprile 2018