Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

e Scapazon - Diogene Annunci Economici Forlì

OGNUNO PER SE’

OGNUNO PER SE’

L’esempio della Catalogna che sta cercando, fra mille problemi, di mollare la Spagna ha avuto un effetto dirompente di emulazione.

E’ infatti accaduto che un intero condominio di Forlì ha deciso di indire un referendum fra i condomini per staccarsi dal condominio di fronte dove peraltro abitano alcuni loro parenti. Questione di panni stesi ad asciugare e boccacce e sberleffi da una finestra all’altra.

 

Ma non è finita, anche un quartiere forlivese ha deciso di chiudere l’ingresso di bar e ristoranti agli abitanti di un altro quartiere. Questione di debiti di gioco e di risaputi e chiacchierati intrecci amorosi “in trasferta”.

Ma il fenomeno si è allargato sull’onda di un’altra forma di avversità e diversità (più o meno presunta). E cioè il campanilismo. La Romagna ci ha provato varie volte, senza riuscirci, ad abbandonare l’Emilia. Terra, dicono i romagnoli, dove in brodo mangiano i tortellini e non i cappelletti, dove bevono Lambrusco anziché Sangiovese e soprattutto dove non esiste il mare.

E tutto questo quando, per fare un esempio di non integrazione, i poveri politici (si fa per dire) hanno inventato “l’Area vasta” della sanità. E quelli di Forlimpopoli e di Gambettola pensano che si tratti di una pianura alluvionale.

Si tratta insomma di inespugnabili autocertificazioni storiche. Si attendono gli esiti del referendum autonomistico di Veneto e Lombardia. Seguiranno altre regioni. Risulta che Garibaldi abbia già inviato un fax di tre parole: “Non chiamatemi più”.


Leonello Flamigni

venerdì 20 ottobre 2017