Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

e Scapazon - Diogene Annunci Economici Forlì

SPRECHI E TRAGEDIE

SPRECHI E TRAGEDIE

Ero pronto a porgere delicatamente “lo schiaffone” alla vicenda dell’ipotetico (spero) affidamento all’archistar Massimiliano Fuksas (uno dei personaggi meglio riusciti di Maurizio Crozza nel suo spettacolo su La 9) del progetto di ristrutturazione e rilancio della splendida Rocca di Caterina Sforza. Oggi spenta dal suo innaturale, ma evidentemente necessario, uso di carcere.

La mia umilissima opinione è che sia un’ipotesi non voglio dire assurda, ma quasi. Andare a scomodare questa specie di “divinità” dell’architettura internazionale mi sembra uno spreco. Costosissimo e imprevedibile nelle sue creazioni, potrebbe forse snaturare il fascino antico e comunque discreto del nostro storico manufatto. Un monumento che si adagia perfettamente nella geostoria della nostra città: così com’è, pur ripulito e riadattato. A parte quindi i costi dell’archistar che sarebbero, a quanto pare, in qualche modo sostenuti in gran parte dalla Fondazione, credo che sarebbe meglio rivolgersi ad ottimi professionisti nostrani in grado di percepire gli spazi, i tempi, la storia e la cultura di Forlì. Senza alterarla.

Mi sono dilungato anche troppo nel momento in cui sento invece l’esigenza di ripiegare su un recentissima tragedia, assurda, inconcepibile, che ha travolto il nostro Paese. Quella delle esistenze spezzate e ferite gravemente a Corinaldo. Una discoteca trasformata in una tomba. E, come sempre, si cerca di ricostruire il percorso che ha portato alla strage e di individuare eventuali colpevoli per dare l’ossigeno della consolazione e della giustizia a parenti, ad amici, a noi tutti.

Solo una riflessione per concludere: ma cosa ci facevano a quelle tarde ore notturne, in quel posto, indifese, tante giovanissime vite?


Leonello Flamigni

giovedì 13 dicembre 2018