Diogene Annunci Economici

Cosa cerchi?

e Scapazon - Diogene Annunci Economici Forlì

L’AFA “IMMIGRATA”

L’AFA “IMMIGRATA”

Tempo rovente. Africano. Desertico. Anche il meteo è immigrato in Italia. E Salvini non può fermarlo. L’Europa per carità: non ferma neppure l’esodo umano. E allora abbiamo sofferto e soffriamo tutti. Pensieri bolliti, arrostiti, senza una logica. Non siamo abituati a queste afe maledette. E c’è il rischio di sbagliare: memoria, ragione, freni inibitori, logica.

Che dire di questi ultimi giorni? Per esempio, che è stata battezzata la nuova Giunta di centrodestra (fa impressione dirlo dopo oltre sessant’anni…). Zattini ha scelto, non ha esagerato nel numero e nel bilancino di genere. Li aspettiamo ai primi esami. Non dovrebbe essere insormontabile fare meglio per questa città di quelli che c’erano prima.

Un’altra notazione, di genere folkloristico-enogastronomico: tante giornate a Forlimpopoli dedicate a Pellegrino Artusi (dopo la Bibbia, il libro più letto al mondo). Sono stati, a quanto pare, giorni affollati sia di umanità che di aromi. Gli afrori sprigionati dai banchi si racconta che abbiano formato una nube sopra la cittadina, togliendo l’appetito a chi è rimasto a casa, terrorizzato dal dovere parcheggiare l’auto ad almeno due chilometri dal centro.

Sono stati assolti, in ultimo grado, i genitori della liceale che si è gettata dall’edificio. Un finale che lascia, come sempre, pro e contro. Ma si sa: le sentenze si accettano e non si discutono. Anche se il torbidume della magistratura non rende più certi di nulla.

Che dire d’altro? Che milioni andranno in vacanza, lasciando negli armadi di casa, chiusi, il reddito di cittadinanza, la flat tax, il Tav eccetera. Ci si penserà alle prime brume. Se il grigioverde al comando avrà resistito.


Leonello Flamigni

martedì 2 luglio 2019